Frantoio del Parco

SALVA UN ULIVO NEL PARCO DELLA MAREMMA

CAMPAGNA CROWDFUNDING ADOTTA UN ULIVO NEL PARCO DELLA MAREMMA

Il 31 dicembre 2019 si è conclusa la raccolta fondi “Adotta un Ulivo nel Parco della Maremma” ospitata sulla piattaforma Produzioni dal Basso. Tra giugno e dicembre sono stati adottati 210 ulivi portando la cifra totale raccolta a 8.440€, grazie di cuore a tutti coloro che ci hanno sostenuto e hanno creduto insieme a noi a questo progetto.

La raccolta fondi si è conclusa ma il nostro lavoro non si ferma, anzi! Continueremo a dedicarci alla cura e al recupero dei nostri amati ulivi e a vendere il meraviglioso olio evo Bio e IGP toscano Antico Frantoio del Parco in tutti i nostri negozi.

Go to the english version

La Cooperativa Agricola Frantoio del Parco è nata nel 2016 a Rispescia (Alberese, Grosseto) per dare vita a un meraviglioso e maestoso progetto di recupero di un antico uliveto e del relativo frantoio situati nel Parco naturale della Maremma. 

Insieme a Chico Mendes Altromercato e Legambiente ha ottenuto in concessione per 10 anni 200 ettari di terreno, per un totale di 30 mila piante, a condizione di rimettere in piena produzione gli ulivi e il frantoio. Così è iniziata questa avventura… Da cui sono già nati circa 175 mila litri di olio Evo Bio e IGP Toscano. 

OLIO ANTICO FRANTOIO DEL PARCO

È un olio extravergine di oliva biologico di categoria superiore ottenuto esclusivamente da procedimenti meccanici. Le olive utilizzate sono dei cultivar frantoio, leccino, pendolino e moraiolo: gli ulivi da cui nascono vivono in un panorama ambientale straordinario, quello del Parco naturale della Maremma (GR), conosciuto anche come Parco dell’Uccellina. Coltivate nel rispetto delle persone, della tradizione e del territorio da una rete di organizzazioni impegnate nella cooperazione sociale e nell’agricoltura sostenibile, producono un olio dal sapore equilibrato e autentico delle cose fatte con amore.

Dal 2019 l’olio “Antico Frantoio del Parco” si divide in tre linee diverse:

  • Linea blend toscano classico – si tratta di un olio extravergine biologico è un blend di diverse cultivar tipicamente toscane: leccino, frantoio, pendolino e moraiolo che danno all’olio un gusto intenso e corposo. Un extra vergine dal fruttato verde, con affascinanti sensazioni di erba e carciofo unite a piacevoli note di amaro e piccante. L’impiego consigliato è per tutte le minestre, in special modo quelle tipiche toscane come la ribollita o la minestra di cavolo nero, carni e verdure grigliate. Ottimo anche su piatti di pesce più elaborati e dal gusto intenso come il caciucco.
  • Linea varietà Maurino – tra gli uliveti secolari del Parco della Maremma abbiamo trovato un tesoro: gli ulivi della contrada Vergheria sono della varietà Maurino, un cultivar raro e di grande qualità. Si tratta di un olio extravergine di oliva dal gusto molto apprezzato, particolare e delicato, grazie alle sue caratteristiche note fruttate. Ritroviamo profumazioni intense e note inebrianti di rosmarino, menta e salvia, i classici sapori che derivano dalle specie della macchia mediterranea. La freschezza floreale è data anche dal retrogusto di pomodoro verde, che ne esalta il sapore e la delicatezza. Il gusto infine risulta essere dolce e fruttato, tipico della campagna toscana. Per la sua delicatezza ed equilibrio si accompagna a vini bianchi frizzanti e in special modo a piatti a base di pesce. Le analisi IGP, inoltre, hanno certificato un livello ottimale di acidità (inferiore a 0,2) e di polifenoli che conferiscono i profumi ed i sapori.
  • Linea varietà Granducale – olio ottenuto dagli ulivi presenti in uno degli angoli più suggestivi della Maremma: la collina su cui sorge la storica Villa Granducale, antica residenza del Granduca di Toscana. Le piante sono per la quasi totalità appartenenti al cultivar Olivastra dalle cui olive è stato prodotto un olio dal profumo fruttato leggero tendente al medio, fresco e delicato, caratteristico di questa varietà, con pungenti note vegetali, netto erbaceo di carciofo. Il sapore delicato, rotondo, con equilibrate fragranze erbacee, parte con una base dolce seguita da una carica piccante di media intensità. Impiego consigliato a crudo su pesce, insalate ricche di sapori amari, ottimo per un pinzimonio magari di carciofo.

DOVE COMPRARLO

  • Online su webshop.chicomendes.it 
  • Nelle botteghe Chico Mendese Altromercato di Milano e Brescia – MAPS
  • La Bottega di Alberese, Via dell’Artigliere, 1/4, Alberese (GR) – MAPS
  • La Bottega Maremmana, Via del Bersagliere, 2, Alberese (GR) – MAPS
  • Al Frantoio del Parco, Strada dell’Enaoli, Rispescia (GR) – MAPS
  • Local Shop (Centro Servizi), strada del mare, Parco della Maremma (GR) (150 metri dalla spiaggia di Marina di Alberese) – MAPS

IL PROGETTO

L’olio “Antico Frantoio del Parco” è il risultato di un progetto nato su iniziativa di cooperativa sociale Chico Mendes, cooperativa agricola Frantoio del Parco e Legambiente, alle quali nel 2016 l’Ente Terre Regionali Toscane ha affidato in concessione per 10 anni un antico uliveto e un frantoio abbandonati da anni, con l’obiettivo di recuperare il terreno e riattivare l’intera struttura produttiva. 

La proprietà si estende per circa 200 ettari tra Rispescia e Alberese (GR) all’interno del meraviglioso contesto del Parco naturale della Maremma. Di questo antico uliveto 150 ettari sono certificati biologici: si tratta di circa 30 mila piante secolari rimaste abbandonate per anni, che grazie a questo progetto tornano a essere produttive. Dal 2016 grazie ai contributi ricevuti e alla vendita dell’olio sono state recuperate circa 10 mila piante (da cui sono stati prodotti 175 mila litri di olio) ed è stato possibile ristrutturare e riaprire il frantoio del Parco. Per i primi due anni del progetto, le olive (dei cultivar frantoio, leccino, pendolino e moraiolo) sono state lavorate nel frantoio dei Poderi Borselli (ex La Poderina Toscana), a Montegiovi (GR), un’azienda biologica funzionante a energia rinnovabile che utilizza macchinari tecnologicamente avanzati tra i più all’avanguardia in Europa per l’estrazione a freddo di olio Evo e Bio. Dal raccolto del 2018 le olive invece vengono lavorate nel frantoio del Parco, sempre utilizzando tecniche avanzate per mantenere alta la qualità del prodotto finito.

Nelle varie fasi produttive, durante tutto l’anno, vengono impiegate persone con diverse fragilità alle quali viene offerta un’occasione di guadagno e formazione: verso un modello che garantisca un efficace inserimento lavorativo, si colloca l’ingresso nel progetto del gruppo cooperativo Co&So e della cooperativa sociale Spazio Aperto Servizi, entrambi Soci della cooperativa Frantoio del Parco. 

Inoltre, nel 2018 la cooperativa Frantoio del Parco è diventata Socia del consorzio ColtiBio (appartenente al gruppo cooperativo Co&SO) che raggruppa cooperative del territorio e sviluppa progetti innovativi di agricoltura sociale.  

CONTATTI:

Cooperativa Agricola Frantoio del Parco
Strada dell’Enaoli, 58100 Rispescia (GR)
frantoiodelparco@gmail.com
www.frantoiodelparco.it

IL PROGETTO NASCE SU INIZIATIVA DI:

       

 

I SOCI DELLA COOPERATIVA FRANTOIO DEL PARCO SONO: 

 

LA COOPERATIVA FRANTOIO DEL PARCO E’ SOCIA DI:

 

 


Frantoio del Parco

Frantoio del Parco is an agricultural cooperative, founded in Rispescia (Alberese, Grosseto) in 2016. Our aim is to develop a great project that wants to bring an old olive field and the related olive mill back to life. Both of them are located inside the Maremma Natural Park.

For a period of 10 years, the cooperative has been granted concession to 200 hectares of land, amounting to a total of 30 thousand olive trees, provided the olive trees and mill are recovered and brought back into production. This has been made possible thanks to the collaboration with Chico Mendes Altromercato and Legambiente. This is how the adventure began. 175 thousand litres of organic IGP extra-virgin olive oil have already been produced.

THE “ANTICO FRANTOIO DEL PARCO” OLIVE OIL

We produce an organic extra-virgin higher quality olive oil made exclusively through mechanical processes. Four different olive cultivars are used: frantoio, leccino, pendolino and moraiolo. The olive trees grow in the stunning natural setting known as the Maremma Natural Park (Grosseto) or Uccellina Park.

With consideration towards people, traditions and the environment in mind, these olives are grown by a number of cooperatives dedicated to social cooperation and agricultural sustainability. The olive oil we produce has the genuine flavour typical of things made with love.

THE PROJECT

The “Antico Frantoio del Parco” olive oil is the outcome of a project, born out of the coming-together of social cooperative Chico Mendes, agricultural cooperative Frantoio del Parco and Legambiente. In 2016, the Ente Terre Regionali Toscane granted this project with the concession of an old olive field and an olive mill, which have been abandoned for years. The aim is to bring the land back to life and restart production.

The land concession extends for about 200 hectares, stretching between Rispescia and Alberese, inside the beautiful Maremma Natural Park. 150 hectares of the old olive field are certified organic: about 30 thousand ancient olive trees, abandoned for years, that this project is bringing back into production. Since 2016, 10 thousand trees have already been recovered and have already yielded 175 thousand litres of olive oil.

The four olive cultivars (frantoio, leccino, pendolino and moraiolo) were ground in an oil mill, property of La Poderina Toscana (Grosseto), an organic farm which uses renewable resources and among the best technologically advanced machinery for cold pressing in Europe.

Selling our olive oil and being awarded funds have made recovering our olive mill and bringing it back to full production possible.

Throughout the productive process, we aim at employing people with different disabilities, providing them with both a working and a learning opportunity. In keeping with this, we have joined the Co&So project, looking to effectively offer a chance for employment.

The Maremma Natural Park was created almost 42 years ago: it stretches for 9.800 hectares along the coast, from the town of Principina a Mare (Grosseto) to the town of Talamone (Orbetello). The Uccellina Mountains lie to the south.

WHERE TO BUY:

  • Chico Mendes Altromercato shops in Milan and BresciaMAPS
  • Online at webshop.chicomendes.it 
  • La Bottega di Alberese, Via dell’Artigliere, 1/4, Alberese (GR) – MAPS
  • La Bottega Maremmana, Via del Bersagliere, 2, Alberese (GR) – MAPS
  • At Frantoio del Parco (oil mill), Strada dell’Enaoli, Rispescia (GR) – MAPS
  • Shop next to the Centro Servizi, Strada del Mare, Maremma Natural Park (GR), 150 metres away from the beach in Marina di Alberese MAPS

CONTACTS:

Cooperativa Agricola Frantoio del Parco
Strada dell’Enaoli , 58100 Rispescia (GR)
frantoiodelparco@gmail.com
www.frantoiodelparco.it

 

 

 

  • News

    • COVID-19: AGGIORNAMENTI SULLE NOSTRE ATTIVITA’

      Considerando il continuo evolversi della situazione sanitaria e delle disposizioni dei provvedimenti, in data 12 marzo abbiamo deciso di chiudere le nostre botteghe Altromercato di Milano, Cinisello Balsamo, Brescia e provincia. In questa situazione complicata e inedita siamo convinti che ognuno debba fare la propria parte, con responsabilità e senso civico, rispettando le indicazioni date … Continua la lettura di COVID-19: AGGIORNAMENTI SULLE NOSTRE ATTIVITA’

    • COVID-19: SOSTIENI UN PROGETTO DI RACCOLTA FONDI

      VI SUGGERIAMO ALCUNI PROGETTI CHE SI STANNO OCCUPANDO IN AMBITI DIVERSI E CON DIVERSI TARGET DELL’EMERGENZA COVID-19 Vi segnaliamo in particolare quelli gestiti da nostri partner storici importanti: LA CAMPAGNA “AIUTIAMO BRESCIA” Promossa da Fondazione Comunità Bresciana, è finalizzata a sostenere gli ospedali bresciani per l’acquisto di tutto il materiale necessario per affrontare la meglio … Continua la lettura di COVID-19: SOSTIENI UN PROGETTO DI RACCOLTA FONDI

    • Covid-19: che cosa sta succedendo nel mondo del commercio equo e solidale italiano

      Tante cooperative di commercio equo e solidale italiane hanno deciso di chiudere i propri punti vendita, per un senso di responsabilità collettiva: nonostante la maggior parte si occupi prevalentemente di vendita di beni alimentari, la tendenza più diffusa è stata quella di spostare online le proprie attività. A QUESTO LINK trovate il servizio di Altreconomia … Continua la lettura di Covid-19: che cosa sta succedendo nel mondo del commercio equo e solidale italiano